STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Com’è possibile che il gaffeur Berlusconi sia così popolare in patria?

with one comment

Dall’edizione online del Money Week di oggi:

Silvio Berlusconi, il 72enne primo ministro italiano, è largamente visto come un “buffone”, scrive Richard Owen su The Times, eppure la sua ultime gaffe – il suggerimento ai senzatetto del terremoto in Abruzzo di considerarsi in vacanza – solleva la domanda del perché gli italiani lo abbiano eletto non una volta sola, ma tre. La sua capacità di fare gaffe è straordinaria, concorda Jenny McCartney su The Sunday Telegraph. Nell’arco di due settimane è riuscito prima a far “irritare la regina” urlando per chiamare Barack Obama subito dopo la foto di gruppo del G20, poi a snobbare Angela Merkel chiacchierando al cellulare mentre lei lo aspettava per dargli il benvenuto. Poi c’è stata quella volta che ha apostrofato il neoeletto presidente Obama “giovane e abbronzato” e, ancora, quando provò a invogliare un gruppo di investitori a New York parlando delle “belle segretarie italiane”, ricorda Tana de Zulueta su The Guardian.

Ma “Berlusconi il gaffeur fa notizia all’estero, non in patria”, in parte per il suo controllo sulla stampa. Grazie al suo gruppo televisivo, Mediaset, Berlusconi e la sua famiglia controllano tre reti televisive nazionali, due giornali, una quantità di riviste, la più grande catena di cinema e la maggiore casa editrice italiana. Lo stile di governo di Berlusconi “ricorda qualcosa di quello di Mussolini”, dice Owen: egli ha “usato il suo potere per garantirsi l’immunità dalla persecuzione giudiziaria e spesso governa per decreto”. Ma ci sono anche molti italiani che trovano le sue “pagliacciate” accattivanti e lo ammirano perché dice quello che pensa. E ad essere onesti, il presidente del Consiglio ha risposto piuttosto bene alla crisi, secondo The Economist. Ha annullato un vertice a Mosca per occuparsi del terremoto e confortare le vittime.

La perdurante popolarità di Berlusconi “mostra una verità generale della politica”, dice McCartney, e cioè che “un politico estroverso che sia spudorato sulle sue debolezze può ottenere molto di più di quanto un tipo rispettabile, guidato dai sensi di colpa possa mai sognare. ” (Alan Clark). Ciò che è davvero sconcertante è che gli italiani abbiano permesso a un personaggio del genere di rappresentarli così a lungo sulla scena internazionale.

Written by pierpaolocaserta

aprile 17, 2009 a 7:17 pm

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Meglio Berlusconi con le sue gaffe che il PD e la sinistra in genere…
    Durante la loro amministrazione mi sono vergognato di essere italiano ed ho seriamente temuto per il futuro della nazione.
    La questione è NON C’E’ ALTERNATIVA VERA.

    Prodi è stato fischiato in ogni luogo e proprio nei posti tipicamente “sinistri”.
    Si è favorita l’immigrazione clandestina e non.
    Non si è fatto nulla (e dico nulla) per far ripartire il paese ed il lavoro (anzi).
    Si sono liberati i delinquenti quale soluzione al sovraffollamento delle carceri e poco dopo sono avvenuti omicidi, rapine ed altri gravi episodi di violenza e delinquenza.
    Insomma LA SINISTRA HA FATTO LETTERALMENTE CAGARE! MERITANO DI NON TORNARE M A I P I U ‘ AL GOVERNO.

    Roberto

    giugno 6, 2009 at 4:10 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: