STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

In Italia l’opposizione al cavaliere si chiama Veronica Lario

with 2 comments

I giornali stranieri dedicano molto spazio, forse anche troppo, alle ultime vicende di casa Berlusconi; tra i molti articoli merita una menzione quello scritto dal sempre ottimo Richard Owen su The Times, per il suo taglio di analisi politica.

La presentazione di Owen nei confronti del premier italiano non è mai molto lusinghiera, e anche questa volta non fa eccezione:

In molti paesi un leader che è stato ripetutamente indagato per corruzione, abituato a fare battute di cattivo gusto e ad intrattenersi con hostess discinte potrebbe trovarsi in acque burrascose. Ma non in Italia.  (…)

(Gli italiani) hanno eletto Berlusconi tre volte. Molti ammirano la sua energia e le sue qualità di showman, e nutrono una malcelata ammirazione per le sue pose da Don Giovanni — all’età di 72 anni.

Le sue pagliacciate, comunque, hanno creato un potenziale avversario politico, e anche molto intrigante: la stessa signora Lario. “Veronica è bella e intelligente,” dice un addetto ai lavori del mondo politico. “É l’unica persona in Italia della quale Berlusconi abbia realmente paura.” (…)

Qui Owen esprime, al di là dei fatti di cronaca “rosa” che riepiloga e che noi invece omettiamo perché ben noti, una lettura del vero oggetto del contendere:

Ciò che, in parte, sta dietro alla sfida [di Veronica] nei suoi confronti è la battaglia familiare su chi dovrà ereditare il lascito di Berlusconi. I due figli che il leader italiano ha avuto dal primo matrimonio, Marina e Piersilvio, occupano posizioni manageriali nel suo impero mediatico. La signora Lario vuole assicurarsi che anche I tre figli che ha avuto [da B.] — Eleonora, Barbara e Luigi — abbiano la propria fetta.

Ma la controversia familiare non è l’unico aspetto degno di nota, esiste anche una dimensione propriamente politica. Prosegue Owen:

Ma la signora Lario è anche astuta politicamente. Vive da sola nella sua imponente villa nei pressi di Milano, si fa vedere raramente al fianco del marito — tranne che in poche foto per i giornali accuratamente preparate — e ha espresso orientamenti di sinistra che differiscono largamente da quelli del marito su materie che vanno dalla guerra in Iraq alla bioetica.

Dopo la litigate di questa settimana per le showgirl molti  fan le hanno postato messaggi sul web dichiarando “Veronica for President” o “Sei la nostra Obama”.

Tenuto conto che a seguito del terremoto in Abruzzo e della gestione del premier il consenso nei suoi confronti sembrerebbe essere sensibilmente aumentato,

Per alcuni, questo significa che la signora Lario (…) è rimasta l’unica vera opposizione nel Paese. Ha negato che intende divorziare da Berlusconi. Ma se gli eventi di questa settimana dovessero rivelarsi l’ultima goccia, potrebbe entrare nell’arena politica proprio contro di lui, dando alla sinistra frammentata e demoralizzata una scossa maledettamente necessaria.

Non è del tutto chiaro in se quanto scrive il giornalista inglese in chiusura dell’articolo sia una genuina previsione politica o un esercizio di ironia. Tutto considerato, in perfetto stile inglese, potrebbe essere tranquillamente una miscela delle due cose.

Annunci

Written by pierpaolocaserta

maggio 2, 2009 a 8:07 am

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. ma chi parla lo e’ gia stata starlet

    Robby

    maggio 4, 2009 at 10:02 am

  2. Anch’io rimango molto scettico. Del resto, il sottotesto dell’articolo di Owen, secondo me, può tranquillamente essere letto così: se tutta l’opposizione è Veronica Lario andiamo proprio male…

    pierpaolocaserta

    maggio 4, 2009 at 1:01 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: