STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

La Germania scioccata dalla seconda vita dei suoi impiegati statali

leave a comment »

Vent’anni dopo la caduta del Muro di Berlino, più di 17.000 ex membri della Stasi stanno ancora lavorando per lo Stato.

Fonte: Tony Paterson su The Independent, 11/07/2009

I berlinesi e i cittadini della Germania dell’est stanno faticando a digerire la notizia che migliaia di ex membri della temuta polizia segreta Stasi stanno lavorando ancora come impiegati statali, ufficiali di polizia e insegnanti, quasi 20 anni dopo la caduta della Cortina di Ferro.

 Si stima che oltre 17.000 lavoratori attualmente impiegati da Berlino e dai cinque stati federali della Germania orientale abbiano lavorato per l’onnipresente organizzazione poliziesca comunista, secondo le prove messe insieme dagli storici della Libera Università di Berlino.

Casi scioccanti sono venuti alla luce dopo la caduta del Muro di Berlino, compreso un marito che ha continuato a spiare per anni la moglie dissidente e una madre che teneva informata la Stasi su suo figlio dopo che aveva raggiunto la pubertà perché lo considerava una minaccia per lo Stato.

 (…) Sia i ricercatori berlinesi che gli autori di un nuovo libro sulla Stasi, “Sono ancora in mezzo a noi”, hanno raccolto prove che lo Stato orientale della Sassonia avrebbe consentito a ex-informatori della Stasi di mantenere i loro lavori.

Annunci

Written by pierpaolocaserta

luglio 19, 2009 a 2:18 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: