STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Governo serio

leave a comment »

Fonte: The Times, 24/7/2009

Il giovedì deve essere il giorno dei nastri a sfondo sessuale. Silvio Berlusconi, il primo ministro italiano, non aveva finito di buttare sullo scherzo i suoi incontri con una prostituta, che è emerso un nastro, presumibimente relativo ai due che fanno sesso. La trascrizione è disperatamente scandalosa. Per i lettori più sensibili, si può notare Berlusconi chiede cortesemente alla sua escort, Patrizia D’Addario, se preferisca caffè o tè dopo il rapporto, per poi voltare pagina.

 È solo l’ultima di una serie di azioni che stanno gettando discredito sulla carica di primo ministro Sua moglie aveva iniziato le procedure di divorzio, dopo che Berlusconi regalò una collana a Noemi Letizia in occasione del suo 18esimo compleanno. Il ministro italiano degli Esteri aveva utilmente sottolineato che in Italia l’età per il consenso è 14 anni. È stato riferito di harem di giovani donne invitate alle feste di Berlusconi in Sardegna. Ha promosso al ruolo di candidate alle elezioni europee giovani donne le cui competenze politiche erano, diciamo così,ancora da perfezionare.

 Dotato di antenne politiche sempre all’erta, Berlusconi ha ammesso di non essere un santo. Ma continua ad insistere che porterà a termine il suo mandato, fino al 2013. Non è il primo leader politico ad approfittare delle attrattive del potere. Ma il suo disprezzo verso gli italiani ormai non è controverso. Di sicuro, è giunto il momento in cui ha cessato di portare semplicemente discredito su se stesso e ha iniziato a erodere il prestigio della carica che ricopre.

 Questa è la parabola di uno Stato nel quale le istituzioni del dissenso sono scarsamente sviluppate. I canali politici formali esercitano pochissima pressione; le prestazioni dell’opposizione sono state scadenti. Dario Franceschini, il leader del Partito Democratico, e Massimo Donadi, dell’Italia dei Valori, hanno rilasciato rapidi pronunciamenti di sintetica indignazione, ma alla sinistra manca un leader di grande autorità.

 Ed è ingenuo aspettarsi  che venga fatta molta luce da gionali e televisioni il cui vero proprietario è proprio l’uomo sotto i riflettori. Berlusconi controlla tre reti televisive nazionali. A suo merito, il Gruppo L’Espresso, proprietario anche de La Repubblica, ha denunciato il comportamento di Berlusconi con grande chiarezza, senza lasciarsi piegare dalla sua vergognosa accusa di essere “sovversivo” e dalla sua richiesta rivolta agli inserzionisti di boicottare il giornale. La rauca democrazia di una stampa libera non è congeniale a Berlusconi che sta agendo nella maniera che è diventato il suo marchio — come se i media, esattamente come la politica, facessero parte della della sua tenuta in Sardegna.

 È sempre difficile sorvegliare I confine tra la vita publica e quella privata. Non tutto quello che I politici fanno in private è pertinente ai loro doveri pubblici. Esistono delle genuine differenze culturali bel modo in cui diverse democrazie trattano i peccatucci dei loro leader. Ma una delle funzioni basilari di una democrazia è quella di smascherare un cialtrone. Berlusconi, al momento, sta mostrando disprezzo per il suo popolo tramite il disprezzo per le donne che frequenta.

 Nel 2006, quando Berlusconi fu sollevato dal suo incarico per la seconda volta, il nuovo primo ministro, Romano Prodi, promise che avrebe offerto un “governo serio” —. L’Italia è un Paese serio: ha ospitato il G8, è un membro della Nato e dell’eurozona. Non ha un governo serio perché non ha un primo ministro serio.

Annunci

Written by pierpaolocaserta

luglio 26, 2009 a 10:30 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: