STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Fuori dall’Italia, al Vaticano si chiedono risposte

leave a comment »

Nel guardare alle cose italiane la stampa internazionale si sofferma in questi giorni sullo scandalo pedofilia che ha investito la Chiesa cattolica, ormai di risonanza mondiale, più che sulle vicende politiche. In compenso il “marchio” italiano non manca: lo stile, reazione e comunicazione, del Vaticano di fronte alle accuse più che circostanziate che meriterebbero risposte, non è dissimile da quello della maggioranza di governo: grida al complotto santa romana chiesa.

La stampa e l’opinione pubblica internazionali invece reclamano risposte. Così il settimanale tedesco Der Spiegel si domanda “perché il papa è ancora in carica”, mentre secondo quanto scrive oggi il Times la Chiesa irlandese vuole le dimissioni del cardinale Brady, primate della chiesa cattolica irlandese. Il giornale cattolico americano National Catholic Reporter, riferisce l’ANSA, “ha fatto appello in un editoriale a Papa Benedetto XVI perché risponda agli interrogativi sulla ‘cattiva gestione’ dei casi di abusi sessuali nel clero, non solo durante la attuale crisi ma anche durante il suo mandato negli anni Ottanta come Arcivescovo di Monaco e poi come Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede in Vaticano.”

Il caso era stato innescato dalle accuse rivolte dal quotidiano americano New York Times a Benedetto XVI di aver dato, ancora cardinale, ampia copertura agli abusi commessi e precise disposizioni di insabbiare perché la Chiesa non fosse investita da uno scandalo. Il quotidiano americano ha raccolto un’ampia documentazione a sostegno della sua tesi; in Italia La Repubblica ha ricostruito bene la vicenda (si può leggere qui e qui).

Le risposte, naturalmente, non arrivano. Il Vaticano, anzi, sembra aver ben appreso l’altrui lezione: si tratta solo di accuse calunniose, di speculazioni, di attacchi mediatici, risponde. E la politica consimile non gli fa mancare la sua solidarietà, mentre la Chiesa, esprimendosi sull’aborto, è chiaramente entrata nel dibattito politico alla vigilia del voto in un modo che sarebbe oggetto di biasimo in qualunque altro Paese civile.

Advertisements

Written by pierpaolocaserta

marzo 27, 2010 a 2:43 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: