STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Spazzatura a Napoli: secondo l’Unione europea ci vorranno anni per risolvere la situazione

leave a comment »

Fonte: Le Monde

Il commissario europeo per l’ambiente, Janez Potocnik ha ricevuto venerdì 26 novembre gli ispettori che hanno visitato in settimana Napoli  e la Campania e il cui rapporto suggerisce che ci vorranno anni per risolvere il problema. Da parte sua, il capo del governo Silvio Berlusconi, recatosi sul posto per incontrare le autorità locali, ha dichiarato venerdì sera:

Sono un inguaribile ottimista, ma credo che la situazione di emergenza a Napoli si possa risolvere in due settimane “, mentre  le strade della capitale campana sono ricoperte da 2.700 tonnellate  di rifiuti.

Migliaia di tonnellate di rifiuti si ammucchiano nelle strade della terza città d’Italia a dispetto delle proteste dei cittadini e delle dichiarazioni del presidente del Consiglio, che afferma che il problema è risolto.

Berlusconi spavaldo di fronte agli ammonimenti europei

Dopo l’inizio di questa crisi, Berlusconi si è prontamente  impegnato a disciplinare  il disordine  in qualche giorno, ma non è  riuscito a mantenere le sue promesse. “Vi porto un messaggio di ottimismo” – ha detto – “perché credo che anche questa volta riusciremo a risolvere in tempo contenuto la situazione”. Dichiarazioni piene di speranza , mentre la Commissione europea  ha disposto venerdì  di applicare, sotto pena di sanzioni finanziarie, un nuovo piano di trattamento dei rifiuti per la regione di Napoli.

Berlusconi ha segnalato di essersi intrattenuto con i governatori di Piemonte e Veneto, due regioni del nord  che si erano dichiarate contrarie ad accollarsi i rifiuti di Napoli. “Il loro atteggiamento è diventato positivo. Non diranno di no” ad una richiesta d’aiuto, ma ad oggi solo la Toscana si è dichiarata disponibile. Davanti alla prefettura in cui si è tenuta la riunione di crisi, diverse centinaia di manifestanti hanno protestato contro l’inattività del governo.

Una sentenza europea non ha sortito effetti

“Per evitare sanzioni, è necessario che le autorità italiane adottino urgentemente un nuovo piano di gestione dei rifiuti che sia conforme ai requisiti europei e assicuri una raccolta differenziata in tutta la regione” ha ammonito il commissario europeo per ambiente Janez Potocnik.  L’Italia è già stata segnalata dalla Corte europea di giustizia lo scorso marzo, per inosservanza degli obblighi in materia di smaltimento dei rifiuti.

La relazione conferma che le misure necessarie per attuare la sentenza emessa in marzo dalla Corte europea di Giustizia non sono ancora a posto” ha detto il commissario sottolineando che l’assenza di gestione dei rifiuti rappresenta una minaccia sanitaria . “questo costringerebbe la commissione ad impugnare la situazione, col probabile esito di sanzioni” aggiunge in un comunicato.

Anni per organizzare il ritiro

“Temo che ci vorranno molti anni per realizzare le infrastrutture necessarie al fine di garantire una corretta gestione dei rifiuti domestici in Campania – 7.200 tonnellate al giorno – ed evitare nuove crisi” ha evidenziato ancora  Potocnik.

Riguardo l’eventualità di sanzioni imposte dall’UE, Berlusconi ha dichiarato: “contrasteremo questa eventualità e potremo renderla nulla Il governo Berlusconi ha adottato un decreto che sveltirebbe le procedure amministrative per la costruzione di impianti di trattamento e incenerimento dei rifiuti, firmato venerdì dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Gli inceneritori da costruire in Campania sono tre […]. Sono preoccupato per i tempi di realizzazione” ha riconosciuto il Cavaliere, dichiarando che bisognerà adottare il sistema di Berlusconi imprenditore e lavorare 24 ore su 24, compresa la notte.

Il problema della raccolta dei rifiuti nella regione più popolata d’Italia perdura da anni, ed è il prodotto da un miscuglio di inefficienza e dispute tra le diverse autorità locali, e aggravato dall’influenza della mafia.

Traduzione dal francese di Francesca Gallo

Articolo originale qui

Written by pierpaolocaserta

novembre 30, 2010 a 9:26 am

Pubblicato su Italia, Le Monde

Tagged with , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: