STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Il cardinale O’Brien paragona i matrimoni tra persone delle stesso sesso alla schiavitù

leave a comment »

Anche l’Inghilterra, che nel complesso è una società certamente più laicizzata di quella italiana, deve confrontarsi con il seme dell’intolleranza religiosa. Che, manco a dirlo, viene diffuso da un vescovo cattolico e prende a bersaglio i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Riporto di seguito, nella mia traduzione, i passaggi salienti di un articolo apparso su The Telegraph di oggi, che commenta la notizia (ppc).

Il matrimonio gay è come la schiavitù, ad affermarlo è un leader cattolico

 

L’esponente cattolico più anziano della Gran Bretagna ha condannato il matrimoni omosessuali definendoli una “aberrazione”, e paragonandoli alla schiavitù e all’aborto.

Il cardinale Keith O’Brien ha dichiarato che i paesi che legalizzano i matrimoni omosessuali “dovrebbero vergognarsi” perché vanno contro la “legge naturale” e non dovrebbero considerare i loro provvedimanti come una forma di “progresso”. Inoltre, ha dichiarato che le unioni tra persone dello stesso (…) condurrebbero all’ulteriore “degenerazione della società nell’immoralità.”

In una serie di dichiarazioni controverse, rilascate a BBC Radio 4, O’Brien ha dichiarato che se i matrimoni tra persone dello stesso sesso venissero legalizzati, “ulteriori aberrazioni avrebbero luogo e la società degenererebbe nell’immoralità, ancora più di quanto già non vi sia.”

L’intervista, condotta da John Humphries, ha fatto seguito ad un articolo del cardinale O’Brien pubblictao dal Sunday Telegraph, nel quale paragonava i matrimoni omosessuali alla schiavitù, scrivendo: “Immaginate per un momento che il governo decidesse di legalizzare la schiavitù, e tuttavia assicurasse che ‘nessuno sarà obbligato ad avere uno schiavo’. Tali rassicurazioni sevirebbero forse a placare la nostra rabbia? Giustificherebbero forse lo smantellamento di un diritto umano fondamentale? O non sarebbero, piuttosto, parole ambigue usate per mascherare un grande trorto?”

I suoi commenti incandescenti hanno suscitato sul social network Twitter le reazioni di chi lo ha condannato come bigotto ed incoerente, e qualcuno ha definito il suo un “discorso d’odio”.

Un utente, tal Sam Whyte, scrive: “Accendendo la radio ho creduto di trovarmi negli anni ‘50”

Un altro, Sophie Atherton, dice: “Cardinale Keith O’Brien, sei TU a gettare vergogna sul Paese con le tue opinioni bigotte ed arcaiche.”

Ma c’è anche chi, come, F R Hill, scrive: “Per fortuna lì fuori c’è qualcuno che dice cose vere e sensate, ben detto Cardinale.”

Articolo originale qui

Annunci

Written by pierpaolocaserta

marzo 5, 2012 a 11:16 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: