STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

The New York Times: tutte le peggiori bufale, stavolta statunitensi, su Ebola

leave a comment »

L’articolo del New York Times dedicato alle peggiori bufale del 2014, qui da noi, è diventato virale per aver “gratificato” di una (meritatissima) menzione internazionale Alessandro di Battista. Su scala globale, comunque, la star del M5S deve fare i conti con avversari (leggi: altri cantastorie professionisti) certamente agguerriti.

La rassegna del New York Times è suddivisa per continenti e per nazioni.

Sempre in tema di Ebola, lo stesso che è valso a Di Battista la menzione speciale (insieme all’affermazione, falsa anch’essa, che i terroristi di Boko Haram avrebbero il controllo della quasi totalità della Nigeria), vista la profusione di sciocchezze che si pronunciano sull’argomento, il New York Times, impietoso anche in casa propria, non risparmia, per gli Stati Uniti, una menzione cumulativa: non ad una singola falsità, dunque, ma alle “numerose falsità ed esagerazioni sull’Ebola”.

Il giornalista George F. Will, per esempio, ha affermato che la malattia può trasmettersi starnutendo o tossendo (falso); secondo il senatore Rand Paul, repubblicano del Kentucky, Ebola sarebbe “incredibilmente contagioso” (per lo più falso); o, ancora, l’inverosimile affermazione di un membro del Congresso della Georgia, a detta del quale sarebbero stati riferiti casi di persone che hanno portato il virus attraverso il confine meridionale degli Stati Uniti (nemmeno lontanamente vero).

Advertisements

Written by pierpaolocaserta

febbraio 17, 2015 a 10:02 am

Pubblicato su New York Times

Tagged with , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: