STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Rivista ebraica tedesca verrà spedita in busta bianca

leave a comment »

Rivista ebraica tedesca verrà spedita in busta bianca

A seguito dei recenti attentati antisemiti mortali in Europa, la rivista Jüdisches Berlin ha deciso di ridurre i rischi di ostilità nei confronti degli abbonati.

Ben Knight da Berlino per The Guardian
22/02/2015

Come comunicato nell’ultimo numero, una rivista mensile in distribuzione alla comunità ebraica berlinese da oggi verrà spedita agli abbonati all’interno di buste semplici, non riconducibili alla rivista, sulla scia dei recenti attentati antisemiti mortali in Europa.
“Abbiamo preso questo decisione, facendoci carico di significativi costi aggiuntivi, per ridurre il rischio di ostilità nei confronti degli oltre 10.000 membri della comunità,” ha dichiarato il portavoce Ilan Kiesling al giornale Berlin’s Tagesspiegel.

In una premessa all’ultimo numero, Gideon Joffe, presidente della comunità ebraica berlinese, che cura la pubblicazione della rivista, ha scritto: “A Berlino ci sono israeliani che vengono picchiati soltanto perché sono ebrei israeliani. Non siamo ancora – e ripeto, non ancora – al punto in cui ebrei vengono uccisi in Germania in quanto ebrei. Tuttavia è necessario adottare misure per proteggere il ruolo democratico delle leggi.”

Joffe ha scritto inoltre che, alla luce dei recenti attentati antisemiti in Europa, l’organizzazione si è consultata con il ministero dell’Interno e con la polizia per prendere iniziative volte a potenziare gli accordi in materia di sicurezza. Negli ultimi anni, a Berlino, si sono verificate alcune aggressioni di natura antisemita, da ultima quella commessa ai danni del 26enne israeliano Shahak Shapira, avvenuta il giorno di capodanno ad opera di alcuni giovani musulmani, perché Shakak stava cercando di riprenderli. La rivista Jüdisches Berlin, o Jewish Berlin, ha iniziato le sue pubblicazioni nel 1998 per fornire informazioni sulla comunità berlinese nonché articoli su temi legati alla vita degli ebrei in Germania. Esce dieci mesi l’anno ed è parzialmente tradotta in russo.

I recenti attentati mortali di Copenhagen hanno spinto Angela Merkel a ribadire l’importanza della vita degli ebrei in Germania e ad esortare gli ebrei residenti a restare. Negli ultimi mesi, i media tedeschi hanno dedicato parecchi servizi al senso di sicurezza percepito dagli ebrei di Berlino. Alcuni, in particolare, avrebbero rinunciato ad indossare il kippah in pubblico. Secondo la polizia di Berlino, nel 2014 le aggressioni antisemite nella città non sarebbero aumentate, tuttavia scuole ebree, edifici della comunità e cimiteri continuano ad essere giorno e notte sotto la sorveglianza della polizia.

Nel contempo, le più recenti statistiche sull’emigrazione mostrano un aumento nel numero di persone emigrate da Israele in Germania, da poco più di 2.300 nel 2011 ad oltre 2.700 nel 2013. Il Goethe Institute stima che nella sola Berlino vivono oltre 20.000 israeliani. Secondo le statistiche ufficiali del governo, sono circa 200.000 gli ebrei che vivono attualmente in Germania, anche se il dato è probabilmente sottostimato, dal momento che molti nati all’estero non si registrano presso le autorità.

Link all’articolo originale:
http://www.theguardian.com/world/2015/feb/22/german-jewish-magazine-plain-envelopes-judisches-berlin-antisemitic-attacks-europe

Annunci

Written by pierpaolocaserta

febbraio 23, 2015 a 6:47 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: