STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

È la politica, sciocco: perché la saga della Grecia e dell’eurozona ha poco a che vedere con l’economia

leave a comment »

Grecia ed UE

Opinioni – L’austerità ha precipitato la Grecia in una catastrofe in stile Grande Depressione, che ne ha inficiato la capacità di svolgere tutte quelle funzioni che ad un governo si richiede di svolgere. In questo modo, ha avuto bisogno di ancor piu soldi dall’eurozona, in cambio di altra austerità. E via a rincorrere fantasmi.

Jeff Spross | THE WEEK
25/02/2015

Si direbbe che i commentatori non riescano a mettersi d’accordo su chi sia il reale vincitore dell’ultimo accordo concluso per mantenere la Grecia solvibile — se la Grecia, la Germania, o l’Eurozona. Ma l’ambiguità è significativa, perché mostra come la crisi abbia oltrepassato l’ambito economico per entrare in quello politico.

L’ultimo accordo — concluso venerdì e rinsaldato all’inizio di questa settimana — concede alla Grecia quattro mesi prima di tornare a sedersi al tavolo negoziale con le autorità dell’eurozona per decidere se queste ultime le estenderanno gli aiuti. Nel frattempo, la Grecia potrà scegliere quali pacchetti di riforme attuare, previa approvazione dell’eurozona, ma al prezzo di fare marcia indietro su non poche promesse fatte ai greci.

Il linguaggio sotteso al nuovo accordo è piuttosto vago. Come ha osservato Paul Krugman, la Grecia, la Germania e l’Eurozona potrebbero tutte verosimilmente finire con il dissentire su quanto hanno appena concordato.
[…]
La Grecia e già fortemente indebitata con l’eurozona. Ma uno dei segreti di Pulcinella dell’economia è che i debiti non vengono mai ripagati. Gli Stati Uniti stanno ancora ripagando i debiti della prima guerra mondiale e la Gran Bretagna sta ancora ripagando un salvataggio del 1720. Come ha fatto notare il blogger Steve Randy Waldman, esperto di economia “Il debito va coperto, non ripagato.”

La questione chiave è in che modo il debito venga coperto. Il vero problema della Grecia è la sua capacità di funzionare come un tutto — coprendo il debito, garantendo i servizi pubblici, fornendo assistenza agli indigenti, e facendo quant’altro un governo è chiamato a fare — senza restare a corto di soldi. E, quindi, ha bisogno che l’Eurozona non chiuda i rubinetti, e che continui a permetterle di assumersi il debito. Grazie a precedenti negoziazioni, gli obblighi di servizio del debito della Grecia sono già così permissivi che potrebbe proseguirli all’infinito senza troppi problemi.

Il punto è stato anzi tutto convincere l’eurozona (e in particolare la Germania) a concedere ancora credito. In effetti, come contropartita non chiedono che una dose massiccia di austerità. Tenere aperti i rubinetti del credito, dunque, non era una questione economica o tecnocratica, ma palesemente politica. La Grecia chiede all’eurozona un comportamento specifico e l’eurozona chiede in cambio alla Grecia un comportamento specifico.

È qui che l’intera vicenda è sfociata in tragedia — o, per dirla meglio, in farsa. L’austerità ha precipitato la Grecia in una catastrofe in stile Grande Depressione, che ne ha inficiato la capacità di svolgere tutte quelle funzioni che si suppone i governi svolgano. In questo modo, ha avuto bisogno di ancor più soldi dall’eurozona, in cambio di altra austerità. E via a rincorrere fantasmi.

Ecco per quale ragione, che la Grecia semplicemente esca dall’Euro è diventata una possibilità concreta dopo la vittoria di Syriza alle ultime elezioni generali. Nel breve termine, il cambiamento sarebbe fonte di ulteriore subbuglio, ma sta davvero diventato sempre più difficile immaginare come potrebbe andare peggio di così.

Ebbene, se tutto questo sta accadendo in forza di una necessità politica percepita, potranno, la Grecia, la Germania e l’eurozona tirarsi fuori dalle richieste che hanno affibbiato l’una alle altre?

Link all’articolo originale:
http://theweek.com/articles/540974/politics-stupid-greeces-eurozone-saga-little-economy

Annunci

Written by pierpaolocaserta

febbraio 26, 2015 a 6:32 am

Pubblicato su Germania, Grecia

Tagged with , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: