STAMPA ESTERA blog

Tradurre e, traducendo, conoscere

Tre motivi per cui Syriza non si alleerà con il M5S

leave a comment »

Pubblico, nella mia traduzione, un articolo di Jamie Mackay, scrittore, giornalista e redattore fisso per OpenDemocracy, che condivido in pieno. L’articolo è stato pubblicato alla vigilia delle elezioni generali greche dello scorso 25 gennaio, e tuttavia presenta, a mio parere, un’analisi di notevole interesse ed attualità. L’autore nega decisamente ogni accostamento tra Syriza e il M5S e richiama l’attenzione sulla centralità delle categorie politiche fondamentali, a cominciare dalla distinzione tra destra e sinistra, che induce a tenere distinti movimenti che si potrebbe avere la tentazione di accostare, per esempio, all’insegna di un generico euro-scetticismo. A questo proposito, l’autore, centrando il punto con buona chiarezza, scrive: “il presunto euroscetticismo di Syriza deve essere tenuto distinto da quello di Grillo e Farage perché rappresenta una sfida all’Unione Europea nella sua forma attuale, non all’Europa in quanto tale.” (ppc)

Tre motivi per cui Syriza non si alleerà con il M5S

di Jamie Mackay

14/01/2015

Le ipotesi circa una possibile alleanza tra Syriza e il Movimento Cinque Stelle sono superficiali e radicalmente sbagliate.

Alcuni giornalisti, negli ultimi mesi, si sono sforzati di mettere in relazione Syriza e il Movimento 5 Stelle sulla base del comune euroscetticismo. Tale generico accostamento è, nella migliore delle ipotesi, superficiale, e si basa sul mancato riconoscimento delle notevoli incompatibilità tra le due forze. Di seguito sono elencati tre motivi in virtù dei quali difficilmente Tsipras potrà trovare un terreno comune con il movimento populista guidato da Beppe Grillo.

1. Grillo è impegnato nel tentativo di distruggere la moneta unica. Tra tutti i partiti “euroscettici”, il Movimento 5 Stelle è quello che si oppone all’Euro in modo più esplicito. In Italia, Grillo sta organizzando un “referendum popolare” nella speranza di forzare un’uscita dell’Italia, mentre a Bruxelles [i cinque stelle] si sono posti alla guida di un attacco frontale alla moneta unica. Syriza, d’altra parte, è stata altalenante sulla questione, ma non più tardi della scorsa settimana ha sottolineato di “sostenere l’Euro”. Anche nella sfortunata circostanza di un Grexit è evidente che le rispettive idee in tema di relazioni internazionali sono inconciliabili.

2. I sostenitori di Grillo vedono Syriza come espressione della “classe politica”. Dal punto di vista dei rappresentanti, notoriamente chiassosi, del M5S in Europa, Syriza è solo l’ennesima manifestazione della “classe politica” con una burocrazia e una struttura gerarchica “vecchia maniera” che contrasta nettamente con la loro utopia cyber-democratica. Analogamente, il keynesismo di Tsipras è incompatibile con l’ “alter-liberismo” del M5S […]

•3. Grillo ha alcune cattive compagnie. Al di fuori dell’Italia esiste ancora una preoccupante tendenza ad equivocare il movimento di Grillo vedendolo come una forza della sinistra radicale. Ciò è del tutto fuori luogo. Come ha brillantemente argomentato il noto collettivo letterario italiano Wu Ming durante le ultime elezioni generali [2013], il movimento deve essere considerato un difensore del sistema piuttosto che un suo oppositore. Nel frattempo, a Bruxelles, i più importanti alleati di Grillo sono stati fino a questo momento Nigel Farage, leader dell’UKIP, e Marine Le Pen del Front National: l’estrema destra. L’idea che Syriza possa trovare un’intesa con questi partiti è assurda.Considerati nell’insieme, i punti di cui sopra dimostrano i rischi insiti nell’usare il termine-ombrello “euroscetticismo”. Non diversamente da “anti-sistema” o “antipolitica”, il termine non ha significato univoco, e il suo uso dovrebbe sempre essere subordinato a più fondamentali distinzioni politiche, compresa quella tra destra e sinistra. Mente il dibattito prosegue, il presunto euroscetticismo di Syriza deve essere tenuto distinto da quello di Grillo e Farage perché rappresenta una sfida all’Unione Europea nella sua forma attuale, non all’Europa in quanto tale.

————

Link all’articolo originale:

http://www.precariouseurope.com/blog/three-reasons-syriza-wont-ally-with-m5s

Annunci

Written by pierpaolocaserta

marzo 14, 2015 a 11:15 am

Pubblicato su Unione Europea

Tagged with ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: